Cosa vedere a Barcellona in 4 giorni

Giorno 1

- Sagrada Familia
Realizzata da Antoni Gaudi nel 1882, la basilica de la Sagrada Familia è uno dei simboli della città di Barcellona; il suo completamento è previsto per il 2026 su progetti lasciati dallo stesso architetto e finanziati dai biglietti di ingresso dei turisti. Consacrata solo nel 2010, è il monumento più visitato in tutta la Spagna. Iniziato sullo stile neogotico, l'interno sembra una grande foresta carica di simboli mistici e allegorie; l'esterno invece, a lavori ultimati, potremo contare 18 torri ognuna delle quali avrà significato proprio.
E' consigliato acquistare i biglietti online per evitare ore e ore di fila.

- Rooftop casa Milà
Dichiarata patrimonio dell'umanità nel 1984, conosciuta anche come la Pedrera per il suo aspetto simile ad una cava di pietra, è uno dei lavori dell'archiettetto simbolo della città, Antoni Gaudì. 
Molto caratteristico è il rooftop, considerato uno dei più simbolici della città in quanto è ricco di curve e prese d'aria, per scopi decorativi ma anche funzionali per la distribuzione della luce, e pieno di camini scultorei.

Giorno 2 

- La boqueria e la Rambla
Chiamato anche mercat San Josep, è il mercato culinario più antico e più famoso della Spagna.
È situato a metà della rambla, occasione per percorrerla tutta da plaza de Catalunya fino al monumento di Cristoforo Colombo dove potrete continuare la vostra passeggiata sulla rambla sul mar.
Non scordate di bere un sorso d'acqua alla fontana di canaletes, sulla rambla; esso assicura il ritorno a Barcellona.
Occupa più di 2500 metri quadrati e conta più di 300 bancarelle che vendono frutta, verdura, carne, pesce e dolci. 

Barri Gotic
Camminando sulla rambla, potrete immergervi nelle strette strade medievali del barri gotic e fermarvi in uno dei tantissimi bar, locali o ristoranti catalani dove poter degustare le specialità del posto.
Cuore antico della capitale catalana e uno dei quattro quartieri che compongono la ciutat vella, nel barri gotic sono site la cattedrale di Barcellona e la chiesa di Santa Maria del Pi che meritano una sosta. 

- Casa Battlò
Nata dalla geniale fantasia dell'architetto catalano Antonì Gaudi su richiesta dell'imprenditore Josep Battlò, chiamata affettuosamente dai residenti "casa dels ossos" per il suo aspetto che ricorda quasi quello di uno scheletro, Casa Battlò è una delle meraviglie di Barcellona dichiarata patrimonio dell'UNESCO nel 2005.
Durante la festa di sant Jordi, il 23 aprile, potrete ammirare i balconcini di casa Battlò ricoperti di rose rosse.  
E' consigliato acquistare i biglietti di ingresso online per evitare code.

Giorno 3

Parc Guell
Situata in una zona tranquilla di Barcellona raggiungibile in tram, parc Guell, carico di simboli religiosi e massonici, gode di un'ottima vista sull'intera città.
Commissionato da eusebi Guell nel 1900, Antoni Gaudi basa l'intero parco su linee curve per avvicinarsi alla natura (secondo l'architetto catalano non esistono linee dritte in natura).

Camp Nou
Per gli appassionati di calcio e non, il Camp Nou è lo stadio più grande di tutta Europa e simbolo della città Blaugrana; pertanto il suo museo merita una visita.

Giorno 4

La Barceloneta
Uno dei 4 quartieri che compongono la Ciutat Vella, la Barceloneta è una delle zone più affascinanti di Barcellona. 
Potrete passeggiare su tutto il lungomare, scendendo in spiaggia per ammirare l'arte in ogni sua forma o confondervi con chi pratica sport in spiaggia, o perdervi per i suoi vicoli pieni di bar, discoteche e ristorantini tipici dove gustare dell'ottima sangria accompagnata da squisite tapas.
  
Plaza de España
Una delle piazze più importanti di Barcellona si trova ai piedi della collina di montjuïc, ed ospita una delle trazioni più belle di Spagna: La "fuente magica" (la fontana magica), con zampilli di acqua che arrivano fino a 54 metri di altezza e luci e a tempo di musica, offre agli occhi di tutti i turisti della capitale catalana uno spettacolo di bellezza indescrivibile. 
Purtroppo non attive tutto l'anno e gli spettacoli sono concentrati in determinati orari in determinati giorni della settimana.
Lo spettacolo è sempre GRATUITO e gli orari sono suddivisi qui sotto:

  • Dall’1 NOVEMBRE al 5 GENNAIO: spettacoli giovedì, venerdì e sabato dalle 20.00 alle 21.00
  • Dal 6 GENNAIO al 4 MARZO: Chiuso per manutenzione
  • MARZO: spettacoli giovedì, venerdì e sabato dalle 20.00 alle 21.00. Con musica e colori alle 20.00 e alle 20.30.
  • Dall’01 APRILE al 31 MAGGIO: spettacoli giovedì, venerdì e sabato dalle ore 21:00 alle 22:00. Con musica e colori alle 21.00 e alle 21.30.
  • dall’1 GIUGNO al 30 SETTEMBRE: spettacoli da mercoledì a domenica dalle ore 21:30 alle 22:30. Con musica e colori alle 21.30 e alle 22.00.
  • OTTOBRE: spettacoli giovedì, venerdì e sabato dalle ore 21:00 alle 22:00. Con musica e colori alle 21.00 e 21.30.
  • il 31 dicembre di solito si svolge la festa di fine anno con lo spettacolo della Fontana Magica